GLI OSPITI DEL MIO GIARDINO

giovedì 23 luglio 2009

ANGOLI E FIORI DEL MIO GIARDINO

La "Fontanina"............





L'oxalis e il geranio dal profumo penetrante.......
La rosellina selvatica.........
Il corallo del geranio.

mercoledì 22 luglio 2009

PARIS AT NIGHT


Trois allumettes une à une allumées dans la nuit
La première pour voir ton visage tout entier
La seconde pour voir tes yeux
La dernière pour voir ta bouche
Et l'obscurité tout entière pour me rappeler tout cela
En te serrant dans mes bras.
( Jacques Prévert )
°°°°°°°°°°

Tre fiammiferi accesi uno dopo l'altro nella notte
Il primo per vedere tutto il tuo volto
Il secondo per vedere i tuoi occhi
L'ultimo per vedere la tua bocca
E l'oscurità completa per ricordarmi tutto questo
Mentre ti stringo tra le mie braccia.

domenica 19 luglio 2009

LA TUA BOCCA DALLE LABBRA D'ORO


La tua bocca dalle labbra d'oro non è in me per ridere
e le tue parole d'aureola hanno un senso così perfetto
che nelle mie notti di anni, di giovinezza e di morte
sento vibrare la tua voce in ogni rumore del mondo.
In questa alba di seta dove il freddo vegeta
la lussuria in pericolo rimpiange il sonno,
nelle mani del sole tutti i corpi che si svegliano
rabbrividiscono al pensiero di ritrovare il loro cuore.
Ricordo di verdi boschi, nebbia in cui brancolo,
ho richiuso gli occhi su di me, sono tuo.
Tutta la mia vita ti ascolta e non posso distruggere
i terribili piaceri che il tuo amore mi crea.
Paul Eluard

Una poesia così colma di amore, versi in cui la passione trabocca..... sarebbe bello essere la persona a cui sono dedicati. Ho postato in italiano ma la musicalità che ha la versione originale non posso ignorarla e poi a me, il francese è una lingua che piace immensamente: penso che chi la conosce saprà apprezzare molto di più questa dolce poesia d'amore.

Ta bouche aux levres d'or n'est pas en moi pour rire
et tes mots d'auréole ont un sens si parfait
que dans mes nuits d'années, de jeunesse et de mort
j'entends vibrer ta voix dans tous les bruits du monde.
Dans cette aube de soie où végète le froid
la luxure en peril regrette le somneil,
dans les mains du soleil tous les corps qui s'eveillent
grelottent à l'idée de retrouver leur coeur.
Souvenir de bois verts, brouillard où je m'enfonce,
j'ai refermé les yeux sur moi, je suis à toi.
Toute ma vie t'ecoute et je ne peux détruire
les terribles loisirs que ton amour me crée.

sabato 18 luglio 2009

IL VALORE DI UN SORRISO

Donare un sorriso
rende felice il cuore.
Arricchisce chi lo riceve
senza impoverire chi lo dona.
Non dura che un istante,
ma il suo ricordo rimane a lungo.

Nessuno è così ricco
da poterne fare a meno
né così povero
da non poterlo donare.
Il sorriso crea gioia in famiglia,
dà sostegno nel lavoro
ed è segno tangibile di amicizia.

Un sorriso dona sollievo a chi è stanco,
rinnova il coraggio nelle prove,
e, nella tristezza è medicina.
E poi se incontri chi non te lo offre,
sii generoso e porgigli il tuo:
nessuno ha tanto bisogno di un sorriso
come colui che non sa darlo.
( Padre Faber )






La prima volta che lessi questa poesia fu trovando un trafiletto dentro una scatolina della mia mamma: l'aveva ritagliato da un giornale e lo custodiva là dentro.
Lei sempre diceva che sorridere in fondo, non costa nulla e sempre aveva un sorriso per gli altri: avendo trovato la poesia certamente ci aveva riscontrato il suo modo di pensare e l'ha conservata.

giovedì 16 luglio 2009

BALLATA IRLANDESE

Trova il tempo di riflettere,
è la fonte della forza.
Trova il tempo di giocare,
è il segreto della giovinezza.
Trova il tempo di leggere,
è la base del sapere.
Trova il tempo di essere gentile,
è la strada della felicità.
Trova il tempo di sognare,
è il sentiero che porta alle stelle.
Trova il tempo di amare,
è la vera gioia di vivere.
Trova il tempo di essere contento,
è la musica dell'anima.

Questa dolcissima ballata, l'ho conosciuta grazie ad una cara amica, Daniela .
Spesso la rileggo, quasi fosse un manuale di vita, perché le cose che invita a fare sono ,per me ,fondamentali per vivere nel migliore e più saggio dei modi.

***L'immagine, presa in internet, fa parte de"L'Aurora "di Dalì.

Si è verificato un errore nel gadget