GLI OSPITI DEL MIO GIARDINO

venerdì 29 luglio 2011

IL PARADISO DELLE GATTARE


Se esiste il paradiso delle gattare,
quando ci arriverò, stanca del cammino terrestre,
lì troverò una piazzetta o un muretto
dove mettere le mie ciotole.
E allora il nero Omar mi correrà davanti
facendomi cadere
E il patriarca si avvicinerà lentamente, guardingo
e si metterà dietro un cespuglio...
Da un vialetto laggiù verrà la Sissi
traballando sulle zampette sottili
Dal nulla, come sempre, sorgerà Bavaglina,
e poi sbucherà Federico, un miagolio infantile,
e la Giorgia mi si piazzerà davanti,
in attesa dei croccantini.
Quanta gioia nel rivedervi, bambini
Vorrei che il paradiso delle gattare fosse questo,
un luogo di Eterno Ritorno,
degli amici perduti.
(Olga Samarina)  
dipinto da Olga Samarina 
Ho scoperto questa poesia nel blog di Lucia e le ho chiesto se potevo pubblicarla nella mia antologia. Mi piace immensamente, per la tenerezza e l'amore con cui è stata scritta da questa persona che ama i gatti e si occupa di loro costantemente.-
Si è verificato un errore nel gadget