GLI OSPITI DEL MIO GIARDINO

venerdì 4 dicembre 2009

TORNA



Torna sovente e prendimi,
palpito amato, allora torna e prendimi,
che si ridesta viva la memoria

del corpo, e antiche brame trascorrono nel sangue,
allora che le labbra ricordano, e le carni,
e nelle mani un senso tattile si riaccende.

Torna sovente e prendimi,
la notte,
allora che le labbra ricordano, e le carni...


( Konstandinos Kavàfis )

4 commenti:

  1. Mmmm...una poesia ricca di sensualità...

    RispondiElimina
  2. Non c'è male! ma c'è anche sentimento.
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  3. favolosa e stupendamente sensuale!!! si sente l'amore, oltre al desiderio, con la voglia di rivivere non solo nel ricordo ...
    un abbraccio cara e BUONA VIGILIA!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Pupottina! grazie della visita. sì è una poesia carica di sentimenti travolgenti. Buondomani..

    RispondiElimina

Buona giornata a chiunque entri nel mio giardino:spero senta il profumo dei miei fiori e tragga gioia dalle poesie che posterò, la stessa gioia che ne traggo io leggendole e scegliendole....a tutti il benvenuto e sempre.... un sorriso...

Si è verificato un errore nel gadget