GLI OSPITI DEL MIO GIARDINO

lunedì 27 settembre 2010

SE IL MIO CUORE POTESSE PARLARE



Se il mio cuore potesse parlare,
quante cose avrebbe da dire,
ti narrerebbe di passioni profonde,
sentimenti sinceri,
perché tu lo sai,
egli non sa cosa vuol dire mentire,

non conosce ragione,

non cerca ricchezza,
a lui basta anche solo una languida carezza.

Quello per cui vive,
batte e combatte,

è qualcosa che va ben oltre ogni illusione.
Quello che lui cerca e ricerca con forza incessante,
è un sentimento vero, profondo, vibrante,
per cui ogni cosa è disposto a sacrificare,
per quell'irruenta, incontenibile, voglia d'amare.
Voglia d'amare e di essere amato,
ma quante volte è stato ingannato,
deriso, usato, umiliato,
quanto dolore, furore ha provato,
quante volte è stato spezzato,
molte volte l'ho sentito ferito,
ma non l'ho mai visto sconfitto.
In lui non c'è posto per il disprezzo,
non serba rancore,
non brama vendetta,
anche se a volte ciò che gli resta è soltanto tanta amarezza.

Tutto questo però non l'ha cambiato,
non l'ha inaridito,

è sempre rimasto lo stesso,
anzi ogni volta il suo pulsare si è fatto più intenso,
ed io ho continuato a sentirlo,a seguirlo,
perché è dal mio piccolo cuore
che scaturisce ogni mio sentimento,

senza di esso non esiste emozione.
In ogni cosa che penso,
che dico o che faccio,

in ogni mio singolo gesto,
c'è sempre del mio cuore il riflesso.

Ah, se lo lasciassi fare,
ogni cosa lui saprebbe trasformare,

ed ogni mio sogno diverrebbe realtà,
e la realtà un sogno bellissimo
da cui nessuno mi potrebbe svegliare.

Ah, se il mio cuore potesse parlare,
le corde melodiose dei tuoi sentimenti saprebbe far risuonare.
Se potessi farti sentire il suono della sua voce che ti sfiora la pelle,
che ti sussurra dolci parole,
come solo lui sa fare, che lui solo può usare.
Quel suo dolce bisbiglio,
come il tenero canto d'un usignolo al risveglio del giorno
desterebbe il tuo cuore assopito, ed il loro battito diverrebbe uno solo,
sommesso, profondo,
eppur così forte da far sembrare silenzio tutto ciò che sta intorno.
Così potente da far zittire di colpo,
tutto l'odio, l'invidia, l'arroganza del mondo.
Così penetrante da far risaltare ogni particolare,
tanto che basta un sorriso,
uno sguardo per farti sognare.

Ah, se il mio cuore potesse parlare...

( Xavier Wheel


7 commenti:

  1. Ciao Paola! è un testo che mi ha davvero emozionato! Sai che pensavo che l'avessi scritto tu?!
    Come va il tuo giardino? si sta preparando all'autunno?
    Sara

    RispondiElimina
  2. ciao... davvero una bella poesia...hai fatto bene a postarla...ciao..un abbraccio..luigina

    RispondiElimina
  3. ***Sara: che complimento è questo! pensavi fosse mia.. beh, magari.
    Il mio giardino è mica tanto a posto: dopo la stagione estiva è spettinato e bisognoso di potature varie:ho già raccolto le cotogne e ci farò la marmellata; poi ci sarà da raccogliere le melagrane e le mandorle! ma più di tutto dovrò ridimensionare il plumbago che fa da padrone quasi ovunque, con le sue nuvolette celesti.ora le foto non sarebbero niente di speciale..ah, aparte per i crochi che hanno forito, in u tripudio di giallo.E il tuo, come va?
    Un bacioe

    ***Lui: molto bella vero? l'avevo vista da Stella, poi da Angelo azzurro, e alla fine ho chiesto a Stella se potevo portarla qui, nella mia antologia...mi piace moltissimo leggerla e ogni volta che lo faccio, ci trovo un qualcosa in più.Bacioni

    RispondiElimina
  4. Bellissima poesia ...uno di quei testi che andrebbero riletti di tanto intanto.
    Quando apro qui e vedo la candida Pallina mi si riscalda il cuore di sorrisi...che amore!!1

    RispondiElimina
  5. Bellissimi versi che avevamo letto da Stella, fanno bene al cuore!
    Buona serata
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  6. ***Sandra: è verissimo; testi da rileggere per averne dolcezza e tanto benessere morale. Pallina è un ristoro anche per noi. Un abbraccio

    ***Luca &Sabrina: sì, anch'io li ho letti da Stella e mi sono talmente piaciuti che le ho chiesto d poterli postare nella mia antologia: in questo blog raccolgo poesie non mie, che mi piacciono, oltre a parlare del mio giardino e dei mici!Grazie della visita, e ancora grazie del premio: come vi ho detto l'ho portato nel mio blog dei premi. Un abbraccio

    RispondiElimina

Buona giornata a chiunque entri nel mio giardino:spero senta il profumo dei miei fiori e tragga gioia dalle poesie che posterò, la stessa gioia che ne traggo io leggendole e scegliendole....a tutti il benvenuto e sempre.... un sorriso...

Si è verificato un errore nel gadget