GLI OSPITI DEL MIO GIARDINO

venerdì 4 febbraio 2011

RIFIORIRE

Da qualche giorno, quando al mattino apro la mia finestra di cucina, trovo un cielo stupendamente azzurro che mi rallegra il cuore.
Nell'orto difronte il mandorlo è rifiorito... e questo contribuisce al mio buongiorno!
Ma, anche se in pieno giorno, questo mandorlo mi si presenta così, in tutto il suo splendore, come un ricamo.....
non è abbastanza per me: quando andiamo in campagna, per portare la pappa a Piccolorfanello è tutta un'altra cosa.
Là, anche se il giardino ora è pieno di erba e deve essere rimesso del tutto in ordine, si percepisce l'arrivo della nuova stagione: ancora l'aria è ghiaccia, ma qualcosa mi riscalda dentro

Appena si arriva ci accoglie il mandorlo, coi suoi nuovi fiori e con il suo profumo..

Poi c'è la mimosa, l'albero del sole... com'è bella a guardarsi! mi dimentico quasi che mi fa ancora freddo... l'altro giorno, quando mio marito mi ha chiesto se ne volevo un ramettino, non ho resistito al desiderio di portarmene un po' a casa: il suo profumo mi inebria.Ho trovato anche
una timida
rosellina, e l'ho
lasciata lì,
arrampicata
all'archetto

in ferro battuto..






Qua e là una pervinca che fa capolino

















Bellissimo è il pesco giapponese... non ha profumo, ma i suoi fiori sono così delicati... sembrano di fine Capodimonte. Ogni anno, quando rifiorisce, mi incanto a guardarlo: ha in sè qualcosa di molto particolare che mi affascina.
Poi c'è il nocciolo che con le sue infiorescenze mi fa pensare al Giappone..
Per il resto c'è tanta erba,



il rosso delle bacche della siepe,








il bianco della nevicata........

e il bianco rosato dei fiorellini che spuntano nelle piante grasse( di cui non so il nome, ahimé)
Poi arriva lui... se ne avverte il miagolio da lontano, finchè spunta al nostro cancello e ci viene incontro "trotterellando"... fa di tutto: si getta in terra e fa le fusa, si struscia alle nostre gambe , si lascia carezzare e ci dà le testatine... è unico! quando gli riempio il piattino e gli metto i croccantini nel dosatore, non sa più cosa fare prima:mangiare o farsi coccolare ancora un po'? alla fine alterna le due cose... è molto tenero!
Infine, con i colori della natura nuova negli occhi, e con il calore ricevuto da Piccolorfanello, torno a casa con mio marito, dove c'è Pallina che ci aspetta e che , molto sospettosa ci annusa a più non posso! Chissà cosa pensa?!?!

14 commenti:

  1. Ma caspita, lì è già quasi primavere, che meraviglia! Un saluto...dal gelo ma caldo!
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  2. Ciao dolcissima Paola!i fiori sono un richiamo a cui non posso resistere! e i gatti pure!
    un bacio e buon anticipo di primavera!
    sara

    RispondiElimina
  3. Come t'invidio!!! hai già i fiori a rallegrarti, beata te. Un carissimo saluto

    RispondiElimina
  4. Quando entro in questo giardino incantato mi sento a casa. Bellissimo!
    Un bacione, Paola.
    E salutami Piccolorfanello, che è sempre tenerone.
    ciao ciao

    RispondiElimina
  5. Sandra: beh, fa ancora freddino... ma quando si ricomincia a vedere i fiori, si sente un po' meno freddo.Baci

    Sara: sono tornata laggiù anche ieri... e anche ieri il micione ha profuso tutto il suo affetto e la sua contentezza... bacio

    Angelo: ciao, non sono tantissimi, ma per il momento mi contento. Un abbraccio

    Janas: ciao cara Follettina..i giardini sono l'ambiente più adatto ad una folletta no?Il micione te l'ho salutato ieri. Baci baci

    RispondiElimina
  6. Cara Paola, ti seguo anche in giardino.....tu vivi in un paradiso e nessuno lo merita più di te che hai un animo sensibile e ami la natura :)
    Grazie per il tuo commento al mio post su divagazioni vagabonde.....credevo di non essermi spiegata :) ma dal momento che tu hai capito, mi dai il coraggio di comunicare ancora le mie emozioni..grazie. Buona giornata

    RispondiElimina
  7. Il mandorlo in fiore.....che meraviglia!, e che clima mite ci dev'essere dalle tue parti|

    RispondiElimina
  8. Rita: sono contenta che sei anche qui... passeggiamo insieme? in giardino sto d'incanto, ma non sempre mi è possibile..ti sei spiegata perfettamente in quel post che hai fatto e a me piace leggerti. Quando si sanno comunicare le proprie emozioni è bene scrivere, per noi stessi ma anche per gli altri. Un abbraccio

    Costantino: non ci possiamo lamentare, anche se io, fino a che non arriva il tepore della primavera ho sempre freddo! Ho piacere di trovarti. Ciao a presto

    RispondiElimina
  9. Ciao cara, visti i tuoi fiori penso che noi siamo in ritardo con circa due mesi.Come ti invidio! Adoro questi fiori primaverili. Le mimose non sopportano il nostro clima purtroppo. Piccolorfanello é bello tondo:)). Sono grata di poter ammirare le meraviglie del tuo giardino.
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  10. Caterina: mi fa piacere quando vieni a passeggiare nel mio giardino! Hai visto com'è cambiato Piccolorfanello da quando lo avete visto le prime volte? si è fatto un bel micione.. anche oggi siamo andati a trovarlo e a portargli la pappa.
    Ciao cara, un abbraccio

    RispondiElimina
  11. è un bellissimo intervento questo. pieno di sentimento e gioia. La tua pallina è fantastica.
    Speriamo che la primavera porti buone cose !
    baci

    RispondiElimina
  12. Speriamo cara Isa: ciao cara a presto

    RispondiElimina
  13. Ciao Alessandra e grazie della visita

    RispondiElimina

Buona giornata a chiunque entri nel mio giardino:spero senta il profumo dei miei fiori e tragga gioia dalle poesie che posterò, la stessa gioia che ne traggo io leggendole e scegliendole....a tutti il benvenuto e sempre.... un sorriso...

Si è verificato un errore nel gadget